LAPILLI

voci e suoni dall’Isola

Viaggio poetico musicale in Sicilia da Federico II ad Andrea Camilleri
da un'idea di Roberto Bolelli

Leo Gullotta
voce recitante

Fabio Grossi

Curatore della messa in scena e della costruzione drammaturgica

 

 

Dall'incontro con l’attore siciliano Leo Gullotta nasce “Lapilli” Voci e suoni dall’Isola, un percorso poetico-musicale che parte da Federico II e Cielo D’Alcamo, incontra Tomasi di Lampedusa e sfocia nella forza corrosiva dei versi di Buttitta e nella prosa travolgente di Andrea Camilleri.

“Lapilli” è un inno d’amore per un’isola affascinante e tormentata, scandito al ritmo di un ricchissimo apparato strumentale.

PROGRAMMA

Letture da: Dante Alighieri, Giacomo da Lentini, Stefano Protonotaro, Federico II, Cielo d'Alcamo, Andrea Camilleri, Geronimo d'Avila, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Pietro Pavone, Giuseppe Prezzolini, Ignazio Buttitta.

Musiche: tradizione siciliana, Peire Cardenal, Falquet de Romans, anonimo XIII sec.

 

 

ORGANICO E STRUMENTARIO

Fabio Accurso:

ud, daf, voce

Roberto Bolelli:

voce, scattagnetti

Donato Sansone:

friscalettu, daf, symphonia, voce

Fabio Tricomi:

ud, zarb, tammureddu, marranzanu, kamanceh, voce

Igor Niego:

tammureddu, tamorra, daf, riqq

Recensioni

La Nazione 05/08/2003

«Leo Gullotta incanta l'anfiteatro Fausto [] Con lui gli Al Qantarah ensemble che suona magistralmente musica siciliana antica.» Alessandra Contini

L’Unione Sarda 07/08/2003

«Lapilli di parole, ma anche di note con le splendide esecuzioni dell’ensemble “Al Qantarah”» Serena Schiffini

La Sicilia 04/07/2003

«Leo Gullotta tra voci e suoni della Sicilia» Osvaldo Scorrano

Il Messaggero 04/07/2003

«Leo Gullotta è il protagonista di “Lapilli, voci e suoni dall'isola”, lo spettacolo che in prima assoluta inaugura stasera alle 21,30 "I concerti nel parco" a Villa Doria Pamphili. Con lui i musicisti di Al Qantarah» Luca Della Libera

L’Unità 05/08/2003

«Dal Dolce Stil Novo a Buttitta, attraverso le musiche medievali siciliane» Delia Vaccarello

Il Resto del Carlino 07/11/2003

«'Lapilli' […] interpretato da uno dei più eclettici attori italiani, Leo Gullotta, e da un fantastico ensemble di musica siciliana antica, gli Al Qantarah»

Godot News 04/08/2003

«Una sorta di inno d'amore per la Sicilia: la musica accompagna e scandisce il tempo della lettura»

Tigellio.it 02/08/2003

«Un gioco sinergico che combina a tutto tondo le suggestioni della parola e la potenza del canto […] l’alchemica soluzione propostaci dalla collaborazione tra Gullotta e gli Al Qantarah»

Il Messaggero 02/08/2003

«“Lapilli” è un inno d’amore per un’isola affascinante e tormentata, scandito al ritmo di un ricchissimo apparato strumentale»