World Music Magazine

giu-lug / jun-jul 2006

ITALIA

 

clicca sull'immagine per accedere all'articolo in versione grafica

click on the picture to access the article in graphics mode

Ventuno brani magistralmente interpretati dal rinnovato sestetto Al Qantarah

Il disco colpisce soprattutto per la qualità degli impasti vocali

Un raro esempio di riuscito incontro fra ricerca storica, perizia etnomusicologica e abilità strumentali e vocali

 

 

AL QANTARAH

Troparium de Catania. Feste e Canti della Sicilia Normanna.

Promo Music 2006 / distr. Egea

 

Il Troparium è una raccolta di canti in latino spesso legati alle festività del Natale e del Capodanno, un repertorio introdotto nella liturgia cristiana del XII secolo. Tra i ventuno brani magistralmente interpretati dal rinnovato sestetto Al Qantarah trovano però spazio anche canti popolari siciliani, raccolti negli anni Cinquanta da Alberto Favara e negli anni Novanta da due componenti del gruppo, Sebastiano Scollo e Fabio Tricomi. Con nove strumenti diversi, dal marranzanu al kemanche, Tricomi funge da autentico ponte acustico fra lo strumentario medio-orientale, medioevale e siciliano tradizionale. Il disco colpisce soprattutto per la qualità degli impasti vocali, dove i melismi dei lamenti sacri sono sostenuti per terze e quinte parallele dalle voci del coro. Il CD è inserito in un ricco ed accurato libretto che fornisce informazioni sui tropari, sugli strumenti e sull'approccio adottato nell'interpretazione, più una scheda che riporta i testi ed il senso di ciascun brano. Un raro esempio di riuscito incontro fra ricerca storica, perizia etnomusicologica e abilità strumentali e vocali.

Alessio Surian